• Bemavet

Displasia dell'anca nel cane.

Aggiornato il: mag 2

La displasia dell’anca è un’anomalia di sviluppo dell’articolazione coxofemorale e si verifica tra la testa del femore e l’acetabolo del bacino. É una condizione su base genetica caratterizzata dalla comparsa di lassità dell’articolazione dell’anca nelle fasi più precoci dell’accrescimento, ma non è una condizione congenita dal momento che il cane nasce con un’articolazione normalmente conformata.

É generalmente caratterizzata dalla sublussazione più o meno grave della testa del femore nei pazienti giovani e da una degenerazione progressiva dell’articolazione che si sviluppa con il passare del tempo e porta in modo più o meno veloce a seconda della gravità della patologia alla produzione di artrosi periarticolare.

Come in tutte le articolazioni caratterizzate da movimenti, le superfici articolari dell’anca sono rivestite di cartilagine: innanzitutto è liscia, per ridurre l’attrito che si genera dal contatto tra le superfici articolari durante i movimenti; per il medesimo fine, la cartilagine è anche costantemente bagnata da un liquido viscoso (simile all’olio) chiamato liquido sinoviale, che viene costantemente prodotto dalla membrana che avvolge l’articolazione (membrana sinoviale). Questo liquido assolve alla funzione di lubrificare e nutrire le superfici che costituiscono l’articolazione.

Ma quando si forma la displasia dell’anca?

La displasia dell’anca è una patologia che colpisce i cani in accrescimento, principalmente di razza grande o gigante, maschi, femmine, e tra questi in particolare quei cuccioli con tassi di crescita ponderale (peso e dimensioni) molto veloci.


Come si può fare diagnosi di displasia dell’anca?

La displasia dell’anca è una patologia che causa dolore a carico dell’articolazione dell’anca. Il dolore è responsabile della zoppia che diventa appariscente agli occhi del proprietario e del veterinario. Talvolta i primi sintomi diventano visibili tra i 6 e i 12 mesi di età. In seguito ad una visita ortopedica condotta dal medico veterinario, la localizzazione del dolore verrà confermata a carico dell’articolazione dell’anca o delle anche. In tal caso, si renderà necessaria una valutazione radiografica con paziente in anestesia generale al fine di confermare quanto di sospetto (Corley, 1992).


E se il cane non zoppica, come faccio a fare diagnosi?

In molti pazienti la patologia ha inizio diverso tempo prima che la sintomatologia si renda evidente.

Diversi studi scientifici hanno dimostrato la possibilità di valutare i soggetti appartenenti alle razze maggiormente predisposte in modo precoce, dai 4 mesi ai 6 mesi di età in modo da individuare quei pazienti che presentano lassità dell’articolazione dell’anca. La diagnosi ufficiale è invece eseguibile attraverso lo studio radiografico dell’anca: l’età corretta per l’esecuzione di questo studio varia in base alla razza del cane. Non è mai inferiore all’anno di età ed è stata stabilita e pubblicata dal Disciplinare ENCI sulla Displasia dell’anca e del Gomito.


Quali sono i sintomi più comuni compatibili con una condizione di displasia dell’anca?

  • Rigidità di movimento

  • Difficoltà ad alzarsi, a sedersi o a sdraiarsi

  • Difficoltà a salire le scale o a salire e scendere dall’auto

  • Andatura anormale, talvolta descritta come un’andatura al passo falciante

  • Zoppia a carico di un arto o di entrambi

  • Dolore alla palpazione degli arti posteriori


In cosa consiste la valutazione precoce del soggetto al fine di diagnosticare precocemente le forme di displasia dell’anca?

La valutazione precoce, eseguibile nei cuccioli dai 4 mesi di età, consiste in un’iniziale visita ortopedica eseguibile sia sul tavolo di visita, che in andatura, al passo e al trotto. Contestualmente il paziente viene poi di seguito sottoposto a anestesia e viene eseguito uno studio radiografico costituito da radiografie in diverse proiezioni, con lo scopo di studiare non solo la conformazione del bacino ma anche il grado di lassità che l’articolazione dell’anca presenta.

Qual è l’età giusta per eseguire lo studio radiografico ufficiale della displasia dell’anca?

Nel caso del Bovaro del Bernese, del Grande Bovaro Svizzero, del Briard e del Rottweiler, l’età di screening ufficiale è al compimento del quindicesimo (15) mese di vita. Per il Bullmastiff, il Cane da montagna dei Pirenei, il Cane di San Bernardo, il Dogue de Bordeaux, l’Alano, il Leonberger, il Pastore Maremmano Abruzzese, il Mastiff, il Mastino Napoletano, il Terranova, il Landseer continentale, il Riesenschnauzer, l’Irish Wolfhound, il Barbone Grande Mole, il Barzoi, il Cane da pastore del Caucaso, il Cane da pastore di Ciarplanina e lo Slovensky Kuvac l’età di screening ufficiale è al compimento del diciottesimo (18) mese di età. Per tutte le altre razze, tra cui il Labrador e il Golden Retriever,

Disciplinare ENCIpdf

l’età di screening ufficiale è al compimento del dodicesimo (12) mese di età (Disciplinare ENCI).


Vuoi avere ulteriori informazioni a riguardo oppure vuoi eseguire lo screening per la displasia dell'anca al tuo cane? Chiamaci allo 035363192 oppure invia una mail a info@bemavet.com.


0 visualizzazioni

Contatti

Clinica Veterinaria Bemavet s.r.l.t.p.

Via A. Volta 1/b

24020 - Torre Boldone (BG)

Email: info@bemavet.com
Tel:  +39 035363192

Ordine Medici Veterinari BG

Sez. spec. n° 1

Dir. San. Livio Perniceni n°594

 

Autorizzazione Sanitaria

BG 29/14

Partita IVA e Reg. Imprese BG

03644660163

Numero REA BG

0396031

Capitale sociale

10.000 Euro i.v.

L.R. Massimiliano Scandella

©2020 Clinica Veterinaria Bemavet srltp. Il titolare di questo sito dichiara sotto la propria responsabiità che il messaggio informativo è diramato nel rispetto delle norma vigenti ed in conformità con il codice deontologico.