L’ipertensione nel gatto

Dr.ssa Beatrice Funiciello, DVM CertAVP(VD) MRCVS
RCVS Advanced Practitioner in Veterinary Dermatology

La definizione "ipertensione sistemica" si riferisce ad un costante rialzo della pressione sanguigna del gatto.
Tale alterazione è generalmente classificata in tre categorie:

  • "ipertensione da camice bianco":
    non è un valore realistico ma è un artefatto dovuto all'ansia del paziente durante la visita;

  • "ipertensione secondaria":
    è un reale rialzo della pressione causato nel gatto da altre patologie o da farmaci;

  • "ipertensione idiopatica":
    in questo caso il rialzo pressorio si verifica senza una patologia scatenante.


L’ipertensione sistemica protratta può causare danni a diversi organi, in particolare ai reni, agli occhi, al cervello e al sistema cardiocircolatorio. E’ importante diagnosticare questi danni, ma è fondamentale anche cercare di prevenire che si verifichino.

E' quindi necessario monitorare la pressione sanguigna in qualsiasi caso sia presente o si sospetti una patologia compatibile con danni da ipertensione felina. Inoltre non è ancora stata chiarita una correlazione diretta tra avanzamento dell'età ed ipertensione, ma dal momento che le patologie in questione si verificano più comunemente in gatti anziani, è indicato il monitoraggio della pressione sanguigna come parte dello screening di routine nei gatti dai 9 anni di età.

Il valore della pressione sanguigna fa dunque parte di una serie di dati (visita clinica ed altri esami collaterali) e richiede più misurazioni seriali per confermare la diagnosi di ipertensione. Una volta accertata tale diagnosi è possibile instaurare una terapia antipertensiva ad hoc a seconda del soggetto e della patologia in corso.

Le principali patologie associate ad ipertensione nel gatto sono:
  • malattia renale cronica
  • retinopatie e coroidopatie
  • encefalopatie
  • patologie cardiache
  • ipertiroidismo
  • iperaldosteronismo
  • feocromocitoma

I sintomi che accompagnano le suddette patologie e quindi l’ipertensione sono molti, tra i principali si trovano: l’aumento del consumo giornaliero di acqua e della produzione di urina, la perdita di peso, il calo dell’appetito, l’eccessiva sedentarietà.

La misurazione della pressione sanguigna è una procedura poco invasiva, si effettua con il gatto sveglio e richiede pochi minuti.


  1. Brown, S. Atkins, C. Bagley, R. Carr, A. Cowgill, L. Davidson, M. Egner, B. Elliott, J. Henik, R. Labato, M. Littman, M. Polzin, D. Ross, L. Snyder, P. & Stepien, R. (2007) Guidelines for the Identification, Evaluation, and Management of Systemic Hypertension in Dogs and Cats. Journal of veterinary Internal Medicine 21, pp. 542-558.
  2. Jepson, L. (2011) Feline Systemic Hypertension Classification and Pathogenesis. Journal of Feline Medicine and Surgery 13, pp. 25-34.
  3. Stepien, R.L. (2011) Feline Systemic Hypertension Diagnosis and management. Journal of Feline Medicine and Surgery 13, pp. 35-43.
Visualizza tutte le letture di approfondimento
INDIETRO

Tel. 035.363192

Reperibilità per
URGENZE

Disponibilità
24h su 24.

QUESTIONARI

QUESTIONARI

INIZIA ORA